Skip to main content

Gigi Hadid per Tommy Hilfiger


" Da bambina volevo essere una psicologa forense, oppure una dottoressa di pronto soccorso o un’amazzone o una giocatrice di pallavolo. Però sapevo anche che avrei voluto fare la modella, e queste altre passioni sarebbero state complementari. Oggi lavoro senza tregua per comprare un mio ranch che abbia un campo di pallavolo nel cortile ". Gigi Hadid




La casa di moda Tommy Hilfiger, ieri 8 Febbraio, ha presentato in California la seconda collaborazione con la modella Gigi Hadid.
Dopo il successo ottenuto dal marchio e dalla It Girl lo scorso Settembre, registrando capi "sold out" a solo un mese dal lancio della collezione, eccoli di nuovo insieme per il tanto acclamato "bis".
La sfilata trasmessa in diretta sul sito della nota casa di moda, era strutturata secondo lo schema economico:" see now, buy now", ovvero comperare il modello appena visto sfilare in un modo diretto e immediato ( certamente aspettando i tempi di consegna ndr ).


( Chiusura della sfilata ) 

La collezione primaverile rispetta quelli che sono i gusti estetici della modella: abiti estivi lunghi in stile bohémien; top crop, costumi e t-shirt raffiguranti la bandiera americana che, a sua volta, rappresenta i colori del marchio "Tommy Hilfiger". Largo anche alla simmetria nei tessuti, jeans a vita alta e abiti in stile etnico.
La sfilata ha visto come indossatrici le modelle più belle ed influenti del nostro tempo: Bella Hadid ( sorella della co- stilista e modella ndr ) , Alanna Arrinton, Joan Smalls, Sara Sampaio e Romee Strijd.
Presenti in "front row" la cantante statunitense Lady Gaga, la modella Kris Jenner, la cantante Fergie e la blogger nostrana Patricia Manfield.
Con un "mood" di "California Love" si conclude la sfilata e, stando ai precedenti, si registrerà un altro boom economico per il marchio e la bella modella.


( Romee Strijd backstage al TommyLand Fashion show )


( Lady Gaga in front row per la sfilata Primavera 2017 )


( Capi della nuova collezione Gigi X Tommy )




( Bella Hadid sfila per il brand che vede protagonista la sorella, Gigi ) 

Comments

Popular posts from this blog

Eva Geraldine Fontanelli, la rosa rossa della moda.

"Ogni giorno sono diversa. Sono sempre io, ma uso i miei vestiti per interpretare parti diverse della mia personalità". Eva Geraldine Fontanelli 




Non esiste niente di più complesso di una rosa rossa: è il fiore più bello ma il più oscuro. Esso è richiuso in se stesso e quando apre la corolla è già sul punto di svanire. Eva Geraldine Fontanelli, proprio come una rosa rossa, lavoro in segreto. Dietro le quinte di quel mondo chiamato moda.
Eva Fontanelli è una delle stylist, editor, consultant e influencer più importanti nel panorama della moda italiana ed internazionale. Ha lavorato come "fashion editor" per Elle Italia. E' tra le muse di "Scott Schuman". Ha vestito le modelle più in voga del momento. Ha collaborato per le testate di moda più rinomate. Ha una vaga somiglianza con l'attrice Hepburn ed è la persona che dovrebbero utilizzare per rendere chiaro il concetto che ognuno di noi può essere e può dettare moda. 

Eva Geraldine Fontanelli ha un …

Margherita Buy, una farfalla lasciata alla luce.

"Convivo fin da ragazza con la timidezza. E ancora oggi, dopo che tante cose sono cambiate, sono attratta dalle persone che hanno delle incertezze. Mi piacciono le debolezze degli altri". Margherita Buy





Occhi chiari, grandi e malinconici, capelli biondi, "il sorriso inconfondibile di chi, nella vita, ha pianto molto" e quell'eleganza introversa di Margherita Buy. 
Sette David di Donatello, sette Nastri d'argento e cinque Globi d'oro, un curriculum che parla ed eppure, c'è chi ancora mette in discussione la sua bravura:"terribile come attrice", "mi mette un'angoscia" o "ma è fredda. Non trasmette". 
Una delle prime domande che ponevo ( certo, dopo: nome e cognome ndr ) quando mi trovavo in una cena con persone sconosciute, era sulla Buy:"che pensi della Buy?" e così mi regolavo. Ho smesso dopo un mese, per disperazione. Trovavo impossibile l'idea di essere l'unica affascinata dall'incertezza, dalla…

Coco Chanel e Boy Capel: l'amore che creò il mito

“ Gli unici occhi belli sono quelli che vi guardano con tenerezza.” Coco Chanel 

Nel film “Bodyguard” vi era la colonna sonora che avrebbe incantato il mondo: And i will always love you. Una promessa per molti, una minaccia per altri. Whitney Houston di quella canzone ne fece la sua vita, ma in altri tempi, nel 1915 circa,la stilista Coco Chanel molto probabilmente l’avrebbe ascoltata e cantata per il suo grande amore: Boy Capel.  Gabrielle Bonhuer Chanel, conosciuta al mondo come Coco Chanel, fu la prima femminista della storia e come ogni donna che si rispetti fu legata ad un grande amore. Da sempre consacrata come la Mademoiselle d’acciaio, con le sue perle sulla poca importanza degli uomini in realtà nascondeva un cuore grande, capace di amare e di pensare ad un futuro da perfetta moglie.  Coco iniziò la sua carriera intorno al 1909 presso l’appartamento del suo amante Balsan, a Parigi in Boulevard Malesherbes creando cappelli. Fu proprio nella residenza del suo primo amante che l…