Skip to main content

Pitti uomo: 6 gentlemen da seguire su Instagram

" Sovente, l'eleganza viene confusa con la superficialità, la moda, una certa mancanza di interiorità. Si tratta di un grave errore: l'essere umano ha bisogno di eleganza sia nelle azioni che nella postura, perché questa parola è sinonimo di buon gusto, amabilità, equilibrio e armonia".
Paulo Coelho








Oggi il via alla rassegna di "prêt-à-porter" maschile più importante d'Europa: il "Pitti Uomo".
La kermesse, che è giunta alla sua novantesima edizione, avrà la durata di tre giorni, giorni intensi per gli addetti ai lavori che si troveranno davanti le più innovative e consolidate marche modaiole. Oltre ai vari stands a fare gli "onori di casa" e a cercare di portarsi a casa "più scatti possibili" ci sono loro, i veri protagonisti del Pitti: blogger, imprenditori o sarti, accomunati dall'amore per l'eleganza e per l'arte sartoriale.
Tra i protagonisti di questa nuova edizione del Pitti, noi, ne abbiamo scelti sei da seguire su Instagram:


Leonida Ferrarese
Imprenditore e fondatore del brand sartoriale:"Bottega Dalmut". Sotto i trent'anni d'età ma vanta già un ottimo curriculum: laureato alla Lumsa, master alla University of Buckingham in marketing, ideatore delle divise dell'Enel basket Brindisi e, ora, fondatore e designer per il suo marchio. 
Presente da diverse edizioni al Pitti, Leonida, è sicuramente uno dei pretendenti al titolo: "chi è il più gentleman del Pitti?". 



Fabio Attanasio 
Blogger, imprenditore, scrittore e, attualmente, tra i più sapienti in materia dell'eleganza e della sartoria maschile. Matura la sua passione per la sartoria e per l'artigianalità  durante gli ultimi anni di studio all'università Bocconi. Il suo blog "The bespoke Dudes" è un punto di riferimento per l'eleganza e "il Made in Italy", concetto ( quest'ultimo ndr ) che l'ha condotto alla creazione del marchio di occhiali "The Bespoke Dudes". 




Nick Wooster 
Un trentennio passato a lavorare all'interno dei grandi magazzini del lusso: prima come buyer, dopo come direttore. Oggi dall'anonimato di quell'epoca ne esce con un successo internazionale e con uno stile copiato da uomini di ogni fascia d'età. Odia la parola tendenza in quanto artificiale, per lui si parla solo di stile.  Presente al Pitti da quasi trent'anni: "vi servono altre informazioni per seguirlo?".

Johannes Huebl 
Modello tedesco, imprenditore e protagonista di diverse , ed importanti, campagne pubblicitarie. Alto un metro e ottantotto il bel modello non è certamente un uomo che passa inosservato ma per lui esiste solo una donna: la moglie, Olivia Palermo. Che si tratti della settimana della moda o del Pitti, Johannes, non sbaglia un colpo: elegantemente in completo, conquista la sua copertina di platino.




 Giorgio Giangiulio
Blogger, contributor e amico del nostro blog. Giorgio è difficile da descrivere in poche righe: è sicuramente dinamico, elegante, scrupoloso e raffinato.  Il suo stile è tra i più fotografati del Pitti: semplice e attento ai dettagli, un uomo che sa quello che vuole.



Marco Taddei
Blogger e rivelazione di questo inizio del Pitti Uomo. Inizia la sua carriera nel mondo della moda nel 2013 con l'apertura del suo blog:"Simply Mr.T". Da quel lontano giorno ad oggi, Marco, ha maturato quello stile perfetto da Dandy. Affascinato, fin da piccolo, al mondo della sartoria grazie all'eleganza del padre:" guardavo il mio babbo con molta curiosità. Si annodava, tra un sorso e l'altro di caffè,  la cravatta per poi appoggiarsi il cappotto sulle spalle, prendere la sua 24h e mettersi il quotidiano sotto braccio". Un punto di riferimento quello del padre che lo ha condotto alla nascita e alla ricerca del buon gusto.








Sarah Ann Murray


Tra i vari gentleman non può certamente sfuggire un richiamo a Sarah Ann Murray: "Fashion Director" per The Rake Magazine e volto noto per gli amanti del Pitti. Stando alle varie dichiarazioni della stessa, dopo l'assenza nella scorsa edizione, la donna del Pitti tornerà a camminare nelle strade di Firenze, catturando l'attenzione e l'invidia di più che di qualche passante.. Preparatevi, la regina sta arrivando !!









Comments

Popular posts from this blog

Viviana Volpicella, la regina delle stylist

" Sono nata come architetto ma, morirò come fashion editor". Viviana Volpicella



Per coloro che non seguono il mondo della moda, Viviana Volpicella, è la regina delle stylist. Il suo motto risiede nelle parole di Iris Apfel :" la moda la puoi comprare ma lo stile lo devi possedere" e lei di stile, ne ha da vendere.
Laureata in architettura, decide di inseguire la sua passione per la moda e si trasferisce ben presto a Milano. Frequenta un corso per "fashion editor" e diventa la "fashion assistent" dell'influente Anna Dello Russo. A lei deve molto, come afferma nelle varie interviste:"Anna è la mia maestra assoluta. Se faccio questo mestiere è grazie a lei".
L'amore per la moda, in realtà, è sempre stato presente nella sua vita, tanto da scegliere come tema per la tesi di laurea:" Architetture per la moda". I suoi soldi sempre spesi per abbonamenti a magazine di moda:"mi sono laureata in architettura ma, i miei abb…

Eva Geraldine Fontanelli, la rosa rossa della moda.

"Ogni giorno sono diversa. Sono sempre io, ma uso i miei vestiti per interpretare parti diverse della mia personalità". Eva Geraldine Fontanelli 




Non esiste niente di più complesso di una rosa rossa: è il fiore più bello ma il più oscuro. Esso è richiuso in se stesso e quando apre la corolla è già sul punto di svanire. Eva Geraldine Fontanelli, proprio come una rosa rossa, lavoro in segreto. Dietro le quinte di quel mondo chiamato moda.
Eva Fontanelli è una delle stylist, editor, consultant e influencer più importanti nel panorama della moda italiana ed internazionale. Ha lavorato come "fashion editor" per Elle Italia. E' tra le muse di "Scott Schuman". Ha vestito le modelle più in voga del momento. Ha collaborato per le testate di moda più rinomate. Ha una vaga somiglianza con l'attrice Hepburn ed è la persona che dovrebbero utilizzare per rendere chiaro il concetto che ognuno di noi può essere e può dettare moda. 

Eva Geraldine Fontanelli ha un …

Coco Chanel e Boy Capel: l'amore che creò il mito

“ Gli unici occhi belli sono quelli che vi guardano con tenerezza.” Coco Chanel 

Nel film “Bodyguard” vi era la colonna sonora che avrebbe incantato il mondo: And i will always love you. Una promessa per molti, una minaccia per altri. Whitney Houston di quella canzone ne fece la sua vita, ma in altri tempi, nel 1915 circa,la stilista Coco Chanel molto probabilmente l’avrebbe ascoltata e cantata per il suo grande amore: Boy Capel.  Gabrielle Bonhuer Chanel, conosciuta al mondo come Coco Chanel, fu la prima femminista della storia e come ogni donna che si rispetti fu legata ad un grande amore. Da sempre consacrata come la Mademoiselle d’acciaio, con le sue perle sulla poca importanza degli uomini in realtà nascondeva un cuore grande, capace di amare e di pensare ad un futuro da perfetta moglie.  Coco iniziò la sua carriera intorno al 1909 presso l’appartamento del suo amante Balsan, a Parigi in Boulevard Malesherbes creando cappelli. Fu proprio nella residenza del suo primo amante che l…