Skip to main content

Lezione di stile con Gigi Hadid

"Sì, ho il seno, ho gli addominali e il sedere e non sto chiedendo un trattamento speciale. Io entro in una taglia normale. I vostri commenti cattivi non mi fanno venire voglia di cambiare il mio corpo né di rifiutare di sfilare e di sicuro non faranno cambiare opinione agli stilisti che mi scelgono”  Gigi Hadid in risposta ai numerosi commenti sul suo essere "fat"





Top model del momento, Gigi Hadid, è il sogno e l'idolo di milioni di teenager ( e non ndr ). Presente alla settimana della moda di Parigi dove ha sfilato per le maggiori passerelle "Made in France", volto del nuovo singolo di Zayn Malik ( ex dei One Direction ndr ) con il quale sembra abbia un relazione, Gigi Hadid è riuscita a conquistare il successo come in poche prima di lei. Il fascino è la sua arma letale e la sua semplicità la rende simpatica agli occhi del pubblico che la acclama. Non è la classica perfetta, eppure la perfezione la incarna meglio di chiunque altro. 
Scherza sui suoi difetti, sicura della sua strada, risponde a coloro che le danno della grassa che il suo fisico lei lo ama così com'è e che non lo cambierebbe mai. Ma quale sono i segreti di stile della "it girl"?

1) SAPERSI VALORIZZARE 



Gigi riconosce i suoi difetti ( ne ha? ndr ), come spesso ha affermato in numerose interviste, e proprio per questo cerca sempre di camuffarli con abiti che la valorizzano. Colori chiari e capi stretti. Ne è l'esempio il suo outfit scelto per il mare: vintage e molto bon ton.

2) LA SEMPLICITÀ    



Capi semplici, colori classici e l'abbinamento perfetto. La vera bravura, della top model del momento, è proprio nella capacità di combinati capi eleganti a capi casual come un mix perfetto.

3) LA MODA 





Nella semplicità Gigi Hadid non dimentica di seguire i capi più in voga. Dal parka ( ormai must have passato ndr ) alla giacca di pelle, la modella rispetta il suo stile ma lo commercializza... E visto i risultati, provate a dirle qualcosa 



4) I CAPELLI 


Bionda per eccellenza, anche se durante la Fashion Week ha deciso di scherzare "scambiando" il suo colore di capelli con quello della sua migliore amica Kendall Jenner, Gigi spazia dalla riga portata di lato alla coda bassa e morbida sul retro con due ciuffi che ricadono morbidi sul viso. 


5) IL CAMBIAMENTO 





La modella americana non teme il giudizio delle persone ed è costantemente alla ricerca dello stile che la valorizzi e che la completi acclamando il cambiamento. Esempio di tal atteggiamento è stato il suo "ultimo" colpo di testa di Novembre in cui ha deciso di dare un taglio alla lunga chioma. Risultato? Una divinità. 


6) GLI ACCESSORI 





"I dettagli fanno la differenza" e Gigi Hadid lo sa molto bene. Occhiali da sole sono all'ordine del giorno, differente è la posizione nei confronti dei gioielli. La "It girl" non nega infatti di indossare pochi gioielli, o comunque l'utilizzo è relativo ad occasioni particolari.. Ma come tutte noi, anche Gigi, perde la testa davanti ad un paio di scarpe 




La lezione che maggiormente dovremmo apprendere da Gigi Hadid è che ognuno di noi ha un proprio stile che, non deve cedere alla moda. Le due cose, se si ritiene necessario, possono essere unite ma nascondere il proprio stile è come rinnegare se stessi. E non bisogna permettete mai a nessuno di dirci quello che dobbiamo essere o quello che possiamo fare. Proprio come la bella Gigi Hadid ha risposto a coloro che la giudicavano "fat". 

Siamo lo stile che pensiamo






P.S: Godiamoci oggi Gigi Hadid perché tra 30 anni parleremo di lei come i nostri genitori ci parlano di Cindy Crawford o come le nostre nonne ci ricordano Audrey Hepburn: ogni epoca ha la sua icona e noi abbiamo Gigi Hadid. 



Comments

Popular posts from this blog

Viviana Volpicella, la regina delle stylist

" Sono nata come architetto ma, morirò come fashion editor". Viviana Volpicella



Per coloro che non seguono il mondo della moda, Viviana Volpicella, è la regina delle stylist. Il suo motto risiede nelle parole di Iris Apfel :" la moda la puoi comprare ma lo stile lo devi possedere" e lei di stile, ne ha da vendere.
Laureata in architettura, decide di inseguire la sua passione per la moda e si trasferisce ben presto a Milano. Frequenta un corso per "fashion editor" e diventa la "fashion assistent" dell'influente Anna Dello Russo. A lei deve molto, come afferma nelle varie interviste:"Anna è la mia maestra assoluta. Se faccio questo mestiere è grazie a lei".
L'amore per la moda, in realtà, è sempre stato presente nella sua vita, tanto da scegliere come tema per la tesi di laurea:" Architetture per la moda". I suoi soldi sempre spesi per abbonamenti a magazine di moda:"mi sono laureata in architettura ma, i miei abb…

Eva Geraldine Fontanelli, la rosa rossa della moda.

"Ogni giorno sono diversa. Sono sempre io, ma uso i miei vestiti per interpretare parti diverse della mia personalità". Eva Geraldine Fontanelli 




Non esiste niente di più complesso di una rosa rossa: è il fiore più bello ma il più oscuro. Esso è richiuso in se stesso e quando apre la corolla è già sul punto di svanire. Eva Geraldine Fontanelli, proprio come una rosa rossa, lavoro in segreto. Dietro le quinte di quel mondo chiamato moda.
Eva Fontanelli è una delle stylist, editor, consultant e influencer più importanti nel panorama della moda italiana ed internazionale. Ha lavorato come "fashion editor" per Elle Italia. E' tra le muse di "Scott Schuman". Ha vestito le modelle più in voga del momento. Ha collaborato per le testate di moda più rinomate. Ha una vaga somiglianza con l'attrice Hepburn ed è la persona che dovrebbero utilizzare per rendere chiaro il concetto che ognuno di noi può essere e può dettare moda. 

Eva Geraldine Fontanelli ha un …

Coco Chanel e Boy Capel: l'amore che creò il mito

“ Gli unici occhi belli sono quelli che vi guardano con tenerezza.” Coco Chanel 

Nel film “Bodyguard” vi era la colonna sonora che avrebbe incantato il mondo: And i will always love you. Una promessa per molti, una minaccia per altri. Whitney Houston di quella canzone ne fece la sua vita, ma in altri tempi, nel 1915 circa,la stilista Coco Chanel molto probabilmente l’avrebbe ascoltata e cantata per il suo grande amore: Boy Capel.  Gabrielle Bonhuer Chanel, conosciuta al mondo come Coco Chanel, fu la prima femminista della storia e come ogni donna che si rispetti fu legata ad un grande amore. Da sempre consacrata come la Mademoiselle d’acciaio, con le sue perle sulla poca importanza degli uomini in realtà nascondeva un cuore grande, capace di amare e di pensare ad un futuro da perfetta moglie.  Coco iniziò la sua carriera intorno al 1909 presso l’appartamento del suo amante Balsan, a Parigi in Boulevard Malesherbes creando cappelli. Fu proprio nella residenza del suo primo amante che l…