Skip to main content

Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi: un matrimonio da favola

" Parlo del desiderio fisico che annebbia la vista e interrompe il respiro al solo guardare la creatura amata, del brivido che ti intirizzisce e ti scioglie al solo sfiorarle una mano, una guancia, sicché tutto in lei diventa unico e insostituibile, perfino l'odore del suo fiato, il sudore della sua pelle, i suoi stessi difetti che anziché difetti ti sembrano qualità deliziose: hai bisogno di lei come dell'aria, dell'acqua e del cibo". Oriana Fallaci
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/amore/frase-208296?f=a:1162>


E' passata una settimana dal primo matrimonio della coppia "reale" formata dal duo: Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi. Il primo "sì" di una lunga serie, oggi infatti ci sarà il secondo scambio di promesse, in veste religiosa sul Lago Maggiore, in un'isola di proprietà della famiglia Borromeo.
Per la prima celebrazione, svoltosi nei giardini del Palazzo Grimaldi,  Beatrice Borromeo ha scelto un abito Valentino, mentre a creare il vestito nel secondo matrimonio sarà Giorgio Armani.
La storia d'amore tra i due nacque nel lontano 2008 all'Università Bocconi di Milano, una coppia che anno dopo anno ha dimostrato delle basi solide e concrete, nessun pettegolezzo e nessun gossip.
La Borromeo durante un'intervista ha descritto il suo attuale marito come un ragazzo molto intelligente, senza maschere e pieno d'umanità, che le ha insegnato tanto e a cui lei ha dato la parte migliore di sé, scoprendo di essere molto migliorata.



Sette anni di relazione, nonostante la lontananza dovuto dagli studi differenti e dalla carriera giornalista intrapresa dall'italiana, proprio questo allontanamento secondo i più maligni avrebbe causato presto la fine della "love story". Ci fu un periodo in cui i due sembravano in crisi, secondo i giornali si stava andando verso la fine della coppia, ma entrambi smentirono e partirono per una vacanza: felici, belli, ricchi e sorridenti.
Dopo l'annuncio del matrimonio uscirono articoli sul futuro dei due innamorati e in particolari modo della giornalista del "Fatto Quotidiano", che sarebbe stata costretta in seguito ad abbandonare il suo lavoro. Un'utopia subito smentita dalla diretta interessata, affermando che il suo lavoro è fonte della sua indipendenza, che ama quello che fa e che mai avrebbe rinunciato a tale attività. A conferma di ciò il rito civile delle nozze si è, come precedentemente detto, svoltosi il 25 Luglio e ha visto la Borromeo fin da subito partecipe all'attività giornalistica italiana; nonostante gli impegni,  lunedì 27 è stata pubblicata la sua intervista a Nicola Gratteri.
Ritornando alla funzione civile, la coppia ha detto per la prima volta "sì" davanti a 70 invitati e ha poi festeggiato in giardino, con un fantastico party: champagne, cibi naturali a chilometro zero, finger food a buffet e folklore locale.


La prima foto è stata pubblicata su Instagram dalla Maison Valentino e in seguito condivisa dai vari tabloid. Il vestito seppure semplice ed elegante della sposa, non ha reso giustizia al fisico e alla bellezza dell' ex modella, mentre per lo sposo il completo con giacca doppio petto era perfetto per l'occasione.  Ovvia presenza quella della sorella di quest'ultimo: Charlotte Casiraghi, molto amata dal mondo modaiolo, vestita in un abito dai colori del principato, con una borsa "easy" e molto da spiaggia.
Un matrimonio con atmosfera informale, atmosfera del tutto differente a quella che si respirerà oggi alla Rocca D'Angera con 700 invitati. Testimoni della sposa la nonna Marta Marzotto, mentre per lo sposo il fratello Andrea Casiraghi.
Una storia d'amore che ha conosciuto un lieto fine, proprio come nelle favole: "e vissero tutti felici e contenti", ma la differenza sta nel riconoscere che nella vita reale, il principe non sposa la povera orfana Cenerentola, ma un'altra principessa, come si suol dire: i soldi sposano i soldi.









Comments

Popular posts from this blog

Eva Geraldine Fontanelli, la rosa rossa della moda.

"Ogni giorno sono diversa. Sono sempre io, ma uso i miei vestiti per interpretare parti diverse della mia personalità". Eva Geraldine Fontanelli 




Non esiste niente di più complesso di una rosa rossa: è il fiore più bello ma il più oscuro. Esso è richiuso in se stesso e quando apre la corolla è già sul punto di svanire. Eva Geraldine Fontanelli, proprio come una rosa rossa, lavoro in segreto. Dietro le quinte di quel mondo chiamato moda.
Eva Fontanelli è una delle stylist, editor, consultant e influencer più importanti nel panorama della moda italiana ed internazionale. Ha lavorato come "fashion editor" per Elle Italia. E' tra le muse di "Scott Schuman". Ha vestito le modelle più in voga del momento. Ha collaborato per le testate di moda più rinomate. Ha una vaga somiglianza con l'attrice Hepburn ed è la persona che dovrebbero utilizzare per rendere chiaro il concetto che ognuno di noi può essere e può dettare moda. 

Eva Geraldine Fontanelli ha un …

Margherita Buy, una farfalla lasciata alla luce.

"Convivo fin da ragazza con la timidezza. E ancora oggi, dopo che tante cose sono cambiate, sono attratta dalle persone che hanno delle incertezze. Mi piacciono le debolezze degli altri". Margherita Buy





Occhi chiari, grandi e malinconici, capelli biondi, "il sorriso inconfondibile di chi, nella vita, ha pianto molto" e quell'eleganza introversa di Margherita Buy. 
Sette David di Donatello, sette Nastri d'argento e cinque Globi d'oro, un curriculum che parla ed eppure, c'è chi ancora mette in discussione la sua bravura:"terribile come attrice", "mi mette un'angoscia" o "ma è fredda. Non trasmette". 
Una delle prime domande che ponevo ( certo, dopo: nome e cognome ndr ) quando mi trovavo in una cena con persone sconosciute, era sulla Buy:"che pensi della Buy?" e così mi regolavo. Ho smesso dopo un mese, per disperazione. Trovavo impossibile l'idea di essere l'unica affascinata dall'incertezza, dalla…

Coco Chanel e Boy Capel: l'amore che creò il mito

“ Gli unici occhi belli sono quelli che vi guardano con tenerezza.” Coco Chanel 

Nel film “Bodyguard” vi era la colonna sonora che avrebbe incantato il mondo: And i will always love you. Una promessa per molti, una minaccia per altri. Whitney Houston di quella canzone ne fece la sua vita, ma in altri tempi, nel 1915 circa,la stilista Coco Chanel molto probabilmente l’avrebbe ascoltata e cantata per il suo grande amore: Boy Capel.  Gabrielle Bonhuer Chanel, conosciuta al mondo come Coco Chanel, fu la prima femminista della storia e come ogni donna che si rispetti fu legata ad un grande amore. Da sempre consacrata come la Mademoiselle d’acciaio, con le sue perle sulla poca importanza degli uomini in realtà nascondeva un cuore grande, capace di amare e di pensare ad un futuro da perfetta moglie.  Coco iniziò la sua carriera intorno al 1909 presso l’appartamento del suo amante Balsan, a Parigi in Boulevard Malesherbes creando cappelli. Fu proprio nella residenza del suo primo amante che l…