Skip to main content

Chiara Ferragni: le scarpe del successo.

“ Parto sempre dal presupposto che bisogna sentirsi bene e a proprio agio con quello che si indossa. Poi molto hanno fatto tutte le esperienze che ho fatto in questi anni, le persone che ho conosciuto. Il mio stile di sicuro si è molto evoluto in questi anni e continua ad evolversi. Se riguardo certe mie foto agli inizi, penso “carine!” ma magari oggi non mi vestirei più così, in parte perché i trend cambiano in continuazione e un po’ perché anch’io sono cambiata come persona”. Chiara Ferragni


Chiara Ferragni ha lanciato  la sua nuova  campagna pubblicitaria per la collezione autunno inverno 2015-2016 del suo brand di scarpe. Da ieri ( 25 Giugno 2015 ndr ) è infatti possibile acquistare online la sua nuova collezione, in cui ancora una volta la fashion blogger è riuscita a dimostrare le sue capacità.
Chiara Ferragni nasce a Cremona, appassionata di moda fin da piccola, porta a termine gli studi liceali ed entra nella prestigiosa università italiana: Bocconi. Proprio a Milano inizia il progetto che rappresenterà la svolta  per il suo futuro. Inizia infatti a scattare foto postando i suoi outfits su vari siti, fin quando riesce ad ottenere un gran numero di seguaci. L’ex fidanzato, attualmente CEO del brand, Riccardo Pozzoli capisce le possibilità di Chiara dopo un master di marketing a Chicago che lo conduce a creare un blog personale, in un’intervista l' amministratore delegato del brand afferma al riguardo: “Durante la master di Marketing a Chicago in cui dovevo seguire e valutare la risposta degli opinion leader della Rete ho notato come negli Stati uniti il mondo digitale era già importantissimo. Allora ho pensato che se Chiara riceveva oltre 350 commenti per ogni scatto che postava sul web, potevamo sfruttare economicamente tutto questo successo.” E così il 12 Ottobre del 2009 aprirono in blog. Il blog che ha condotto entrambi al successo. Un blog che attualmente fattura 6 milioni l’anno.



Conosciuta ormai in tutto il mondo, l’ influencer continua la sua “scalata”, tra collaborazione con vari brands, tra cui: Italian Independent e Superga, copertine di giornali modaioli e  arrivando alla realizzazione di un marchio di scarpe che porta il suo nome.
“ Nel bene o nel male, l’importante è che se ne parli ”. Sembra questo l’inizio del brand, fortemente criticato dai vari addetti ai lavori. E così come ogni genio ha dovuto aspettare qualche anno per vedere apprezzata la propria opera ( Cezanne dovette arrivare a 71 anni per riuscire ad avere una mostra con le sue opere ndr ) la Ferragni ha dovuto aspettare qualche mese e subire qualche parola di troppo, ma nulla in confronto ai settantanni del pittore francese.  Infatti il marchio nonostante le critiche riscuote l’unico riscontro veramente importante: quello del pubblico e la Ferragni si rinnova una garanzia economica, mi piace descriverla come il re Mida, tutto ciò che lei tocca si trasforma in oro.
 In occasione della scorsa Milano fashion week 2015, la blogger ha presentato la sua linea, una linea innovativa, giovane, fresca e soprattutto divertente.  Come lei stessa in un’intervista ha sottolineato  l’essenza stessa della sue scarpe  va oltre alla classica bellezza, sono infatti caratterizzate dalla comodità e  adatte sia  per il giorno che per la sera. Una sorta di pass par tout, adattabile in ogni occasioni, per donne come Chiara impegnate in mille lavori, ma sempre alla ricerca del perfetto stile.


La nuova campagna per la collezione Autunno Inverno 2015-2016 ( come dicevo all’inizio ndr ) è ambientata nel Pinata Discrict, un quartiere di Los Angeles. La fotografa Fanny Latour- Lambert con il suo obbiettivo è riuscita a dimostrare quello che è l’elemento principale di Chiara e della stessa collezione: la simpatia.  
Le scarpe glitterate diventano le protagoniste della campagna insieme al celebre occhiolino ormai vero e proprio tema del marchio, mostri e personaggi inventati, affiancati a sneakers semplici e per tutti i giorni. Oltre le scarpe, il team Ferragni ha realizzato cover per telefoni, maglie e zaini da spalla.
Dietro un buon lavoro c’è sempre una buona squadra, in questo caso si tratta di giovani talenti, nell'ambito modaiolo e tecnologico. Un team ormai diventato una sorta di grande famiglia, dalla quale Chiara riceve consigli e prende ispirazioni.
Il successo è una scala in salita, piena di trappole, dove basta mettere un piede male per cadere nell'oscurità, e Chiara questo lo sa bene,  ma se bisogna cadere tanto vale farlo con la scarpa giusta, ovviamente firmata: Chiara Ferragni.






P.s: Vi invito a vedere il backstage, allego qui il link: Chiara Ferragni collection. Riesce a mettermi di buon umore come solo le lasagne di nonna e “ Il diario di Bridget Jones” riescono.  



Comments

Popular posts from this blog

Viviana Volpicella, la regina delle stylist

" Sono nata come architetto ma, morirò come fashion editor". Viviana Volpicella



Per coloro che non seguono il mondo della moda, Viviana Volpicella, è la regina delle stylist. Il suo motto risiede nelle parole di Iris Apfel :" la moda la puoi comprare ma lo stile lo devi possedere" e lei di stile, ne ha da vendere.
Laureata in architettura, decide di inseguire la sua passione per la moda e si trasferisce ben presto a Milano. Frequenta un corso per "fashion editor" e diventa la "fashion assistent" dell'influente Anna Dello Russo. A lei deve molto, come afferma nelle varie interviste:"Anna è la mia maestra assoluta. Se faccio questo mestiere è grazie a lei".
L'amore per la moda, in realtà, è sempre stato presente nella sua vita, tanto da scegliere come tema per la tesi di laurea:" Architetture per la moda". I suoi soldi sempre spesi per abbonamenti a magazine di moda:"mi sono laureata in architettura ma, i miei abb…

Eva Geraldine Fontanelli, la rosa rossa della moda.

"Ogni giorno sono diversa. Sono sempre io, ma uso i miei vestiti per interpretare parti diverse della mia personalità". Eva Geraldine Fontanelli 




Non esiste niente di più complesso di una rosa rossa: è il fiore più bello ma il più oscuro. Esso è richiuso in se stesso e quando apre la corolla è già sul punto di svanire. Eva Geraldine Fontanelli, proprio come una rosa rossa, lavoro in segreto. Dietro le quinte di quel mondo chiamato moda.
Eva Fontanelli è una delle stylist, editor, consultant e influencer più importanti nel panorama della moda italiana ed internazionale. Ha lavorato come "fashion editor" per Elle Italia. E' tra le muse di "Scott Schuman". Ha vestito le modelle più in voga del momento. Ha collaborato per le testate di moda più rinomate. Ha una vaga somiglianza con l'attrice Hepburn ed è la persona che dovrebbero utilizzare per rendere chiaro il concetto che ognuno di noi può essere e può dettare moda. 

Eva Geraldine Fontanelli ha un …

Coco Chanel e Boy Capel: l'amore che creò il mito

“ Gli unici occhi belli sono quelli che vi guardano con tenerezza.” Coco Chanel 

Nel film “Bodyguard” vi era la colonna sonora che avrebbe incantato il mondo: And i will always love you. Una promessa per molti, una minaccia per altri. Whitney Houston di quella canzone ne fece la sua vita, ma in altri tempi, nel 1915 circa,la stilista Coco Chanel molto probabilmente l’avrebbe ascoltata e cantata per il suo grande amore: Boy Capel.  Gabrielle Bonhuer Chanel, conosciuta al mondo come Coco Chanel, fu la prima femminista della storia e come ogni donna che si rispetti fu legata ad un grande amore. Da sempre consacrata come la Mademoiselle d’acciaio, con le sue perle sulla poca importanza degli uomini in realtà nascondeva un cuore grande, capace di amare e di pensare ad un futuro da perfetta moglie.  Coco iniziò la sua carriera intorno al 1909 presso l’appartamento del suo amante Balsan, a Parigi in Boulevard Malesherbes creando cappelli. Fu proprio nella residenza del suo primo amante che l…