Skip to main content

Il ritratto di Olivia Palermo

" Amo la semplicità. Credo che ognuno debba avere uno stile personale e non seguire la moda. In fondo ognuno ha un fisico diverso dall'altro e quello che ogni persona dovrebbe fare attraverso i vestiti è valorizzarsi."  Olivia Palermo 


La sua personalità e il suo stile hanno ispirato i produttori del celebre telefilm americano sul mondo della moda e del lusso: Gossip Girl. Socialite, amante delle feste, dell’alta moda e delle sfilate. Sempre in prima fila insieme al marito e modello: Johannes Huebl. Ma chi è veramente Olivia Palermo?
Olivia Palermo nasce a Greenwich nel 1986, figlia di Douglas Palermo e Lyon Hutchings. Il padre ricco costruttore immobiliare, mentre la madre interior design. L’economia stabile e fiorente della famiglia, le permette di frequentare le migliori scuole. Appassionata e sempre più colpita dal mondo delle celebrità decide di tentare il successo attraverso la carriera d’attrice. Ottiene un ruolo nel reality prodotto da Mtv : “The city” , che in seguito definirà tale scelta come un’esperienza che le ha permesso di scoprire se stessa. Decide così di dedicarsi solamente alla sua vera passione: la moda.
Il successo arriva nel 2006 quando la giovane it girl, viene paparazzata da Patrick McMullan durante un evento charity a New York. Giovane, fresca, alla moda e con la testa sulle spalle. Da quel giorno Olivia non ha sbagliato una mossa. Fotografatissima durante le sfilate, il suo street style è diventato legge e ha così deciso di creare un blog tutto suo.


Nel frattempo lancia collezioni e collaborazioni con i più grandi marchi della moda. Se le chiedi il suo stilista preferito però potrebbe essere in imbarazzo e addirittura in difficoltà anche se in seguito as tale domanda ha affermato: “ credo Valentino sia il migliore. Anche se indosso spesso Dior.” Una donna che si accontenta giusto di sottomarche, ovviamente come il suo personaggio “ Blair Waldorf”, anche lei è cresciuta nella grande mela, per la precisione nell’ Upper East Side.  
Definisce il suo stile classico e molto pratico. Crede nell'importanza delle proporzioni e che gli accessori possano davvero fare la differenza. Ama i jeans, i pantaloni, ma al tempo stesso impazzisce nello indossare vestiti. Attenta alla linea e ha una passione per lo sport.


Considera tra le donne con più gusto al primo posto: Kate Middleton, giustificando tale scelta dalla semplicità ed eleganza della futura regina d’Inghilterra. Indossa di giorno le ballerine, “ comode ed essenziali”, mentre per la sera le scarpe con il tacco.
Il suo blog tra i più seguiti dalle fashion girls, riscuote milioni di visualizzazioni. Tra articolo su nuovi brands, foto dei suoi outfit preferiti, Olivia è riuscita a riscuotere il si di tutti e anche il mio. E se nel Diavolo veste Prada, Andrea affermava che era impossibile avere una carriera e una vita privata contemporaneamente, Olivia ribalta la regola, è infatti innamoratissima del neo-marito e modello Johannes Huebl, con il quale ama trascorrere le sue giornate tra:  selfie, passeggiate, giornate trascorse a casa leggendo un libro o vedendo un film.



Quando guarda le foto della it girl, penso sempre ad una delle mie poesie preferite: ode alla vita. Olivia infatti è un’inno alla gioia, al lasciarsi andare alle emozioni, alle spese folli, ad accettare ogni sfida, perché male che va sarà sempre un’occasione in più per conoscere se stessi. Guando visito il suo blog ripeto sempre nella mia mente: "Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati." Lentamente muore chi al contrario di Olivia si accontenta di quello che ha e oggi come oggi è sempre maggiore il numero di persone così: apatiche e poco originali. E sebbene Olivia sia materialista, io ho sempre pensato che è meglio una convinta materialista che una finta perbenista.   







Comments

Popular posts from this blog

Viviana Volpicella, la regina delle stylist

" Sono nata come architetto ma, morirò come fashion editor". Viviana Volpicella



Per coloro che non seguono il mondo della moda, Viviana Volpicella, è la regina delle stylist. Il suo motto risiede nelle parole di Iris Apfel :" la moda la puoi comprare ma lo stile lo devi possedere" e lei di stile, ne ha da vendere.
Laureata in architettura, decide di inseguire la sua passione per la moda e si trasferisce ben presto a Milano. Frequenta un corso per "fashion editor" e diventa la "fashion assistent" dell'influente Anna Dello Russo. A lei deve molto, come afferma nelle varie interviste:"Anna è la mia maestra assoluta. Se faccio questo mestiere è grazie a lei".
L'amore per la moda, in realtà, è sempre stato presente nella sua vita, tanto da scegliere come tema per la tesi di laurea:" Architetture per la moda". I suoi soldi sempre spesi per abbonamenti a magazine di moda:"mi sono laureata in architettura ma, i miei abb…

Eva Geraldine Fontanelli, la rosa rossa della moda.

"Ogni giorno sono diversa. Sono sempre io, ma uso i miei vestiti per interpretare parti diverse della mia personalità". Eva Geraldine Fontanelli 




Non esiste niente di più complesso di una rosa rossa: è il fiore più bello ma il più oscuro. Esso è richiuso in se stesso e quando apre la corolla è già sul punto di svanire. Eva Geraldine Fontanelli, proprio come una rosa rossa, lavoro in segreto. Dietro le quinte di quel mondo chiamato moda.
Eva Fontanelli è una delle stylist, editor, consultant e influencer più importanti nel panorama della moda italiana ed internazionale. Ha lavorato come "fashion editor" per Elle Italia. E' tra le muse di "Scott Schuman". Ha vestito le modelle più in voga del momento. Ha collaborato per le testate di moda più rinomate. Ha una vaga somiglianza con l'attrice Hepburn ed è la persona che dovrebbero utilizzare per rendere chiaro il concetto che ognuno di noi può essere e può dettare moda. 

Eva Geraldine Fontanelli ha un …

Coco Chanel e Boy Capel: l'amore che creò il mito

“ Gli unici occhi belli sono quelli che vi guardano con tenerezza.” Coco Chanel 

Nel film “Bodyguard” vi era la colonna sonora che avrebbe incantato il mondo: And i will always love you. Una promessa per molti, una minaccia per altri. Whitney Houston di quella canzone ne fece la sua vita, ma in altri tempi, nel 1915 circa,la stilista Coco Chanel molto probabilmente l’avrebbe ascoltata e cantata per il suo grande amore: Boy Capel.  Gabrielle Bonhuer Chanel, conosciuta al mondo come Coco Chanel, fu la prima femminista della storia e come ogni donna che si rispetti fu legata ad un grande amore. Da sempre consacrata come la Mademoiselle d’acciaio, con le sue perle sulla poca importanza degli uomini in realtà nascondeva un cuore grande, capace di amare e di pensare ad un futuro da perfetta moglie.  Coco iniziò la sua carriera intorno al 1909 presso l’appartamento del suo amante Balsan, a Parigi in Boulevard Malesherbes creando cappelli. Fu proprio nella residenza del suo primo amante che l…